play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Cronaca

Allo studio regole più severe per la beneficenza

today12/01/2024 11

Background
share close

Il vicepresidente vicario del gruppo Fratelli d’Italia alla Camera, Manlio Messina, ha confermato l’attenzione del governo su questa tematica. L’obiettivo è rafforzare la trasparenza, obbligando le organizzazioni a dichiarare con chiarezza l’ammontare dei contributi ricevuti e le somme effettivamente destinate alla beneficenza. Inoltre, sarà richiesta una rendicontazione dettagliata delle somme non allocate a fini benefici. Il provvedimento prevede anche un incremento dei controlli. Al momento, certo, non esiste ancora un testo definitivo del decreto, ma Messina pone l’accento sull’importanza di una regolamentazione accurata in questo settore. L’intento non è quello di creare una legge anti-Ferragni, ma piuttosto di normare un ambito vasto e complesso, in cui coesistono esempi di vera beneficenza ma anche casi di sfruttamento improprio. La premier Giorgia Meloni, durante la conferenza stampa di fine anno, aveva espresso la necessità di maggiore trasparenza nelle attività di beneficenza. E proprio riferendosi alle polemiche legate a Chiara Ferragni, Meloni aveva evidenziato l’importanza di lavorare su questo tema, per evitare che casi isolati possano danneggiare un settore fondamentale come quello della beneficenza. e, se necessario, di migliorarlo

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA