play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Economia

Bye, bye rete Tim. Diventa americana ed entra nel fondo KKR

today17/01/2024 19

Background
share close

Il via libera con prescrizioni, da parte del Governo italiano, alla vendita della rete Tim al fondo infrastrutturale statunitense Kkr rappresenta un ulteriore step nell’operazione di acquisizione da parte di NetCo (società che detiene sostanzialmente tutte le infrastrutture di rete fissa di Tim. In una nota di Palazzo Chigi si prevede un ruolo del Governo nella definizione delle scelte strategiche, vengono assicurati tutti i presidi essenziali e garantita la supervisione allo Stato di tutti gli aspetti inerenti la sicurezza, la difesa e la strategicità della rete e dei relativi asset.

Tim, nell’ambito delle attività volte al closing dell’operazione di cessione di NetCo e in seguito alla firma del transaction agreement con Optics BidCo (società controllata da Kohlberg Kravis Roberts & Co. L.P. “KKR”), comunica di aver ricevuto l’assenso all’esecuzione dell’operazione medesima ai fini della normativa Golden Power. 

Ovviamente non è detto che tutto fili liscio. Vivendi, che detiene il 23,75% delle azioni, in una nota sostiene che i diritti degli azionisti di Tim sono stati violati e annuncia battaglia legale. Per i francesi, infatti, la vendita richiede non solo un voto straordinario degli azionisti, ma anche l’autorizzazione di un comitato interno al consiglio di amministrazione per le operazioni con parti correlate, dato il doppio ruolo del Tesoro come proprietario di Cdp, azionista di Tim, e investitore nella rete

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA