play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Esteri

Cile: il numero degli incendi e quello delle vittime aumentano

today05/02/2024 10

Background
share close

È salito ad almeno 112 persone il bilancio delle vittime degli incendi boschivi che da venerdì stanno devastando un’area densamente popolata del Cile centrale. 200 sono i dispersi e già da sabato scorso la superficie devastata dal fuoco era di oltre 8000 ettari. E la situazione sta tutt’altro che migliorando, infatti i roghi registrati domenica sera erano 165, 11 in più rispetto a 24 ore prima.  Sono stati proclamati due giorni di lutto.

Intanto i vigili del fuoco combattono senza sosta per domare gli incendi, in molti casi difficili da raggiungere e controllare a causa della conformazione montuosa dell’area, mentre i servizi di ricerca e soccorso lavorano per individuare i sopravvissuti tra le case crollate.

I roghi hanno bruciato con massima intensità intorno alla città di Viña del Mar, una popolare località balneare che conta trecentomila abitanti. Diversi quartieri della periferia orientale della città sono stati divorati dalle fiamme e le persone sono intrappolate nelle loro case dal fumo. Almeno 1.600 persone sono sfollate, mentre duecento risultano disperse. 

Sul fatto che siano incendi dolosi non c’è più dubbio. E’ stato appurato che il fuoco è partico da quattro punti quasi simultaneamente.

In ogni caso c’è anche il fattore alte temperature che non aiuta. La settimana scorsa il Cile centrale ha registrato un clima insolitamente caldo e secco, come è già successo più volte durante l’anno a causa del fenomeno climatico El Niño, che ha provocato anche una forte siccità. La bassa umidità e l’alta velocità del vento hanno fatto il resto

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA