play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio K55

Cronaca

Da un mondo sempre più invaso da non luoghi, se n’è andato il grande Marc Augé

today25/07/2023 10

Background
share close

Non c’è più. Anche Marc Augé  a 87 anni ci ha lasciati. Questo antropologo, sociologo, filosofo francese se ne andato l’altra notte. Dopo aver girato mezzo è diventato piuttosto influente nel mondo delle scienze umane non solo francesi: ha diretto l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS), prestigiosa istituzione parigina che si occupa di formare alla ricerca nelle scienze sociali. Ma la sua fama accademica, ma anche mediatica    la si deve alla sua teoria del nonluogo. Per nonluogo Augé intendeva quegli spazi frequentati quotidianamente da migliaia di persone, come aeroporti, centri commerciali, campi profughi o stazioni, che sono progettati in modo anonimo e stereotipato e creano molte difficoltà alla formazione di rapporti umani. Questa teoria Augé la enuncia approfonditamente nel libro Non-Lieux, introduction à une anthropologie de la surmodernité  del 1992. Fu un concetto e una rappresentazione della realtà che nei decenni seguenti fu motivo di molte discussioni ed è stata al centro di molte riflessioni filosofiche, sociologiche e artistiche, riguardanti il rapporto tra gli esseri umani e gli spazi in cui si muovono (anche online) nella contemporaneità.

Questa teoria scaturisce dal suo interesse sulla società contemporanea metropolitana, e dall’approfondendo di temi come la globalizzazione e le società multietniche, ma anche del paradossale incremento della solitudine in un’epoca di grande moltiplicazione e diversificazione di mezzi di comunicazione

Written by: content_creator

Rate it

Previous post

Cronaca

Maltempo a Milano e dintorni. Una ragazza morta colpita dalla caduta di un albero

E’ la seconda volta. A Cedegolo, nel bresciano durante un campo scout una ragazza di 16 anni è morta dopo esser stata colpita da un albero caduto a causa del maltempo. La ragazza stava dormendo in tenda in un campo che è stato evacuato dai vigili del fuoco. Evacuato, sempre a causa del maltempo, anche un altro campo scout in Val Dorizzo. Anche a giugno, nemmeno un mese fa’, un’altra tragedia […]

today25/07/2023 24


0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA