play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Economia

Cambiano le norme per gli affitti brevi di tipo turistico

today07/09/2023 33

Background
share close

Il ddl sugli affitti brevi intende regolare il fenomeno dei soggiorni-lampo esacerbato dalle piattaforme digitali di sharing come Airbnb. La stretta era stata , quando già si parlava di obbligo nei centri storici delle città metropolitane di affittare gli immobili per almeno due notti – un obbligo per il quale non è più prevista alcuna deroga -, e anche di Codice identificativo nazionale, di banca dati degli immobili ad uso abitativo messi in affitto a fini turistici e di multe per mancato rispetto delle norme.

La nuova bozza del ddl sugli affitti brevi, presentata oggi ai soggetti interessati, e visionata da Public Policy, indica che non può avere una durata inferiore a due notti consecutive pena la nullità  del contratto di locazione. Questo vale per l’affitto con finalità turistiche, avente per oggetto uno o più immobili ad uso abitativo, situati nelle zone territoriali omogenee A (a carattere storico, artistico e di particolare pregio ambientale) dei comuni capoluoghi delle città metropolitane.

Rispetto alla bozza condivisa a maggio, nel nuovo testo non ci sono deroghe al limite minimo di due notti, (prima previste nel caso in cui il conduttore fosse un nucleo familiare di almeno un genitore e tre figli). Inoltre, scende da 4 a 2 il limite di appartamenti, dello stesso proprietario, in locazione breve (da 1 a 30 notti) che sul territorio nazionale possono essere tassati con cedolare secca.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA