play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Esteri

Oggi la Cooperazione Islamica a Washington per chiedere un cessate il fuoco immediato

today07/12/2023 9

Background
share close

Ieri il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha usato un potere raramente esercitato per avvertire il Consiglio di sicurezza dell’imminente catastrofe umanitaria a Gaza e ha esortato i suoi membri a chiedere un immediato cessate il fuoco. Nella sua lettera ai 15 membri del consiglio stigmatizzava come il sistema umanitario di Gaza era a rischio di collasso dopo due mesi di guerra che ha creato terribili sofferenze umane, distruzione fisica e traumi collettivi, e chiedeva che ai civili venissero risparmiati danni maggiori. Guterres ha citato l’articolo 99 della Carta delle Nazioni Unite, secondo la quale il segretario generale può informare il Consiglio di questioni che ritiene minaccino la pace e la sicurezza internazionale. Secondo Guterres, la comunità internazionale ha la responsabilità di usare tutta la sua influenza per prevenire un’ulteriore escalation e porre fine a questa terribile crisi. Il portavoce delle Nazioni Unite Stephane Dujarric ha detto che si aspetta che il segretario generale si rivolga al Consiglio di Sicurezza su Gaza questa settimana e faccia pressione per un cessate il fuoco umanitario.Una breve bozza della risoluzione, distribuita ieri ai membri del consiglio dagli Emirati Arabi Uniti, il rappresentante arabo nel consiglio, dovrebbe dare seguito alla lettera di Guterres ai sensi dell’articolo 99. Nella missiva Guterres chiede un cessate il fuoco umanitario immediato ed esprime una grave preoccupazione per la situazione catastrofica nella Striscia di Gaza e per la sofferenza della popolazione civile palestinese. Ieri, il Gruppo arabo di 22 nazioni delle nazioni ha fortemente sostenuto un cessate il fuoco. Riyad Mansour, l’ambasciatore palestinese all’ONU, ha affermato che è essenziale che l’organismo più potente dell’ONU chieda la fine del conflitto. Ma gli Stati Uniti, il più stretto alleato di Israele,  e che hanno potere di veto nel Consiglio di Sicurezza, non hanno sostenuto un cessate il fuoco. Già martedì, il vice ambasciatore statunitense Robert Wood aveva detto ai giornalisti che il ruolo del Consiglio di Sicurezza nella guerra Israele-Gaza non è quello di intralciare questa importante diplomazia che si svolge sul terreno… perché abbiamo visto alcuni risultati, anche se non i grandi risultati che vogliamo vedere. Una risoluzione del Consiglio di Sicurezza in questo momento, ha detto, non sarebbe utile. Mansour aveva detto che una delegazione ministeriale dei paesi arabi e dell’Organizzazione per la Cooperazione Islamica sarebbe arrivata oggi a Washington per incontrare funzionari statunitensi e premere per un cessate il fuoco immediato. L’ambasciatore israeliano all’ONU Gilad Erdan ha detto che il segretario generale ha invocato l’articolo 99 solo per fare pressione su Israele, accusando il capo dell’ONU di pregiudizi contro Israele stessa.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA