play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Esteri

L’Italia invia in Ucraina una partita di… regali essenziali. Dai bambini italiani a quelli ucraini

today08/12/2023 22

Background
share close

Nei giorni in cui, qui, molti festeggeranno il Natale e le varie ricorrenze, altre persone, soprattutto bambini, non avranno questa fortuna. Anzi, ancora oggi, soffrono a causa della la mancanza di una casa, del cibo, delle medicine e delle attenioni che in questi periodo i nostri piccoli reclamano. Proprio per questo l’altro ieri è partita la quarantesima missione dell’Associazione La Memoria Viva, organizzata insieme alla giornalista e attivista per i diritti umani, Claudia Conte, che dall’Italia arriverà ancora una volta in Ucraina per consegnare beni di prima necessità, cibo per i bambini dell’orfanotrofio di Mariupol. Giocattoli, vestiti pesanti, cibo, medicine, arriveranno a Kharkiv, con un Tir, dove sarà aperto un ufficio postale di Babbo Natale per i piccoli. Questa nuova missione si arricchisce del gesto dei bimbi italiani che hanno inviato lettere, doni e video ai loro coetanei ucraini. Il progetto scolastico Natale 2023. Non lasciamoli soli, che coinvolge le scuole del Piemonte, unisce dunque bambini provenienti da due paesi diversi e mostra che l’amore e l’empatia non conoscono confini. Un modo potente per ricordare che, nonostante le diversità culturali e geografiche, siamo tutti parte di una grande famiglia umana.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA