play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Cronaca

Il pandoro si fa anche con le uova, ma per la Ferragni stavolta è una frittata…

today19/12/2023 12

Background
share close

Dopo il caso del pandoro griffato, dopo le multe dell’Antitrust, dopo le lacrime in diretta, dopo le scuse e dopo la promessa di una donazione del famoso milione,(proprio quanto entrato, con pratiche commerciali scorrette, nelle casse delle società dell’influencer) all’ospedale Regina Margherita di Torino, adesso la Ferragni si ritrova le mani impiastricciate della cioccolata della uova di Pasqua. Una situazione che può essere definita una copia dell’operazione del pandoro, con la Dolci Preziosi, al posto della Balocco e la Pasqua al posto del Natale. Ma la Ferragni è sempre la stessa, sempre nello stesso ruolo e sembra che con quella operazione abbia incassato più o meno sempre il solito milione.

Anzi precisa l’imprenditore di Dolci Preziosi Franco Cannillo la Chiara avrebbe incassato: 500.000 euro nel 2021 e 700.000 circa nel 2022. La storia inizia del 2021 quando la Ferragni aveva pubblicizzato le uova di Pasqua benefiche in collaborazione con Dolci Preziosi. Lo scopo era sostenere I Bambini delle Fate, un’associazione che aiuta i ragazzi con autismo e che è stata fondata da Franco Antonello.

Lo stesso Antonello, contattato dalla giornalista Selvaggia Lucarelli, ha precisato di non avere mai parlato con Chiara Ferragni. Poi, ha sostenuto che inizialmente l’azienda proprietaria del marchio Dolci Preziosi gli avrebbe proposto di scrivere che le vendite delle uova fossero legate alla donazione all’Associazione I Bambini delle Fate. Dal canto suo Cerealitalia I.D. SpA, proprietaria del marchio Dolci Preziosi, ha smentito le parole di Franco Antonello. Secondo l’azienda non ci sarebbe mai stato il tentativo di legare la donazione alle vendite. Insomma un intrigo sul quale prima o poi qualche autorità vorrà vederci chiaro, anche perché Chiara è la seconda volta, che si sappia, che, sfruttando fama e popolarità, ha messo in scena la stessa commedia.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA