play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Esteri

Medio Oriente: polemiche tra Hamas e Hezbollah

today28/12/2023 23

Background
share close

Anche tra le organizzazioni terroristiche anti-isreliane non regna una compatezza e una  collaborazione totale. Ieri per esempio c’è stato un violento diverbio tra Pasdaran e Hamas. Ramadan Sharif, portavoce dei Guardiani della Rivoluzione Iraniana (Pasdaran), ha affermato che l’attacco di Hamas è stata una delle rappresaglie per l’uccisione nel gennaio del 2020 del generale iraniano Qasem Soleimani, a capo della Brigata Qods degli stessi Pasdaran.

Hamas invece ha immediatamente replicato, smentendo questa versione e sostenendo che l’operazione è stata una risposta alle minacce nei confronti della moschea di Al-Aqsa (Spianata delle Moschee) e una reazione all’occupazione e all’aggressione del popolo palestinese. E a proposito dell’attacco-strage del 7 ottobre, il quotidiano francese Le Figaro, oggi riferisce che a suo tempo il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah, venne informato sull’attacco ai civili israeliani solo mezz’ora prima che l’operazione  di Hamas diventasse operativa.

Intanto Israele lancia l’avvertimento a Hezbollah e si dice pronto ad affrontare le minacce dalla Terra dei cedri (il Libano). E proprio il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah potrebbe essere il prossimo obiettivo. Nel frattempo continuano ancora i combattimenti nei quartieri di Daraj e Tuffah dove i soldati israeliani ritengono sia dislocato l’ultimo battaglione di Hamas, nel territorio nord della Striscia di Gaza

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA