play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Cronaca

Urge un piano di adattamento al cambiamento climatico

today28/12/2023 19

Background
share close

Pubblichiamo qui di seguito l’appello di Stefano Ciafani presidente nazionale di Legambiente, sull’allarmante situazione del cambiamento climatico:

Gli eventi meteo estremi stanno aumentando con sempre maggiore frequenza e intensità, e a pagarne lo scotto sono i territori e i cittadini. Il Governo Meloni approvi subito il Piano nazionale di adattamento al clima, stanziando anche le relative risorse economiche, che invece continuiamo a spendere per intervenire dopo i disastri, come dimostrano gli 11 miliardi di euro solo per i danni delle due alluvioni in Emilia-Romagna e Toscana. Il rischio è che l’Italia, senza il Piano e gli adeguati stanziamenti per la prevenzione, assenti anche nella Legge di bilancio in via di approvazione, continui a rincorrere le emergenze. Il Governo dovrebbe invece impegnarsi molto di più, puntando su prevenzione, politiche di adattamento al clima, campagne di sensibilizzazione sulla convivenza con il rischio, per far diventare il nostro paese dal più esposto al centro del mar Mediterraneo a un esempio per gli altri.

Fin qui le parole di Ciafani. Ora invece l’elenco dei danni  provocati dagli eventi estremi in quest’ultimo anno.

Oltre a 31 morti, i danni possono sintetizzarsi in 328 eventi catastrofici, con un + 22% rispetto all’anno precedente. Nello specifico: 118 casi di allagamenti, 39 di danni da grandinate, 82 casi di danni da trombe d’aria, 26 danni da mareggiate, 21 danni da siccità prolungata, 35 danni da esondazioni fluviali, 20 casi di temperature estreme, 21 danni da siccità prolungata, 8 casi di frane causate da piogge intense

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA