play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Esteri

Russia-Ucraina, guerra di parole e di bombardamenti.

today02/01/2024 14

Background
share close

La guerra ha ripreso vigore sia sul piano delle azioni sul campo che su quello delle dichiarazioni bellicose. Putin infatti nei giorni scorsi aveva dichiarato che l’iniziativa strategica al fronte era nelle mani delle forze armate della Federazione russa e il nemico veniva gradualmente spazzato via nche perché i russi dispongono di mezzi di distruzione che nessun altro esercito al mondo ha e inoltre le capacità delle forze armate russe sono in costante crescita.

Zelenski non ci ha messo molto a rispondergli. Ha affermato che, non solo Putin non sta vincendo , ma che l’Ucraina è ormai  pronta a portare la guerra in Crimea che, insieme al mar Nero, diventeranno il centro di gravità della guerra. E secondo Zelenski, unoperazione di successo in quellarea, dimostrerebbe che migliaia di ufficiali russi sono morti solo a causa delle ambizioni di Putin.

Per tornare sul campo, stamattina molto presto, è stata la volta della Russia che ha attaccato la regione ucraina di di Kharkiv provocando una vittima e ventidue feriti. Ma esplosioni ripetute sono state avvertite anche a Kiev, provocando l’interruzione di acqua e luce in diverse zone. L’attacco è stato preceduto da un allarme via Telegram, in cui le autorità Ucraine avvertivano chi era a Kiev, di restare nei rifugi perchè molti missili si stavano dirigendo verso il centro città. In effetti 16 bombardieri strategici Tu-95MS  e 35 droni Shahed di fabbricazione iraniana, hanno attaccato on solo la capitale, ma anche la città meridionale di Mykolaiv, provocando diversi incendi.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA