play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio K55

Politica ed Economia

Inps: pensioni e reddito di cittadinanza per il 2023

today24/01/2023 6

Background
share close

“l’Inps ha provveduto ad attribuire la rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali nella misura del 100% a tutti gli utenti che abbiano ottenuto in pagamento, nell’anno 2022, rate di pensione per un importo inferiore o uguale a € 2.101,52 (quattro volte il trattamento minimo). Per tutti gli altri pensionati, nel mese di marzo 2023, l’Inps procederà ad attribuire la perequazione in percentuale in base all’importo annuale in pagamento, come previsto dall’art. 1 comma 309 della legge di bilancio. Nel mese di marzo saranno inoltre posti in pagamento anche gli arretrati riferiti ai mesi di gennaio e febbraio 2023″L’Inps erogherà a marzo la rivalutazione e gli arretrati per le pensioni superiori a 2.101,52 euro (pari a quattro volte il minimo)”.

Questo il comunicato dell’Istituto che fa il punto su quanto già fatto, su quali saranno le prossime novità e spiega come funziona la perequazione per ogni fascia di reddito: a partire da quota 2.101 infatti (quattro volte il trattamento minimo) la perequazione sarà del  100%, per scendere poi all’85% tra cinque e quattro volte il trattamento minimo, al 53% tra il cinque e il sei, al 47% tra il sei e l’otto, al 37% tra l’otto e il dieci, al 32% sopra a dieci volte il trattamento minimo.

Dall’Osservatorio Inps, si segnala inoltre che sul fronte del reddito (o pensione) di cittadinanza è attivo l’assegno medio di 549 euro per una platea di percettori che sfiora i due milioni e mezzo di cittadini di cui 200.000 circa extra comunitari con permesso di soggiorno. Dopo le numerose segnalazioni di truffe e irregolarità della percezione di questa forma di reddito, è stato redatto un “Protocollo operativo tra Inps e ministero della Giustizia” che avrà l’obiettivo di un maggior controllo anche prima dell’erogazione, con un meccanismo più rapido che permetterà anche all’Inps di recuperare le prestazioni indebite, in presenza di irregolarità. 

Written by: content_creator

Rate it

Previous post

Politica ed Economia

La crisi economica di oggi e il mondo di domani

Google: annuncia taglio di circa 12mila posti di lavoro nel mondo, pari a oltre il 6% della forza lavoro. Spotify: licenzierà circa 600 lavoratori su 9.800 dipendenti. Microsoft conferma che gli esuberi interesseranno fino a 10.000 posti di lavoro. Anche altri big dei settori tecnologi più avanzati come Meta, Amazon e Twitter hanno annunciato migliaia di licenziamenti. Amazon ne ha preannunciati  18.000. Insomma le aziende che, almeno nella vulgata, erano […]

today23/01/2023 13


0%