play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Esteri

La protesta degli agricoltori: trattori che partono dai vari Stati per arrivare a Bruxelles

today01/02/2024 56

Background
share close

Continuano la protesta degli agricoltori e le sfilate di trattori sulle autostrade e nelle piazze di tutta Europa. Obiettivo: Bruxelles, con le sue normative penalizzanti per un settore che è sempre più in crisi. In Italia proteste un po’ dappertutto. Iniziamo da sud con il centro della città di Crotone. Poi a Matera dove una trentina di mezzi agricoli, alcuni dei quali provenienti dalla Puglia, hanno attraversato la città dei Sassi. Blocchi anche a Avellino, a Orte, in Val di Chiana, e da stamani anche a Novara. All’Aquila c’è un corteo degli agricoltori e allevatori in solidarietà alla mobilitazione a livello europeo. In Toscana nella Val di Chiana è la seconda giornata di protesta con duecento trattori.

Al nord, sono oltre 200 i trattori provenienti dal Vercellese e dal Novarese che stanno affollando il piazzale dello stadio Piola di Novara. Ad Alessandria Ovest: tangenziale e casello sono rimasti temporaneamente chiusi per far passare i trattori dei dimostranti che sono poi entrati in città. Anche in Sardegna un’altra trentina di trattori si è schierata questa mattina all’ingresso dell’area industriale a ridosso del porto industriale di Oristano – Santa Giusta. La richiesta di tutti è quella di incontrare il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, con un occhio a quello che farà il governo italiano e l’altro puntato su la Ue a Bruxelles dove, per la protesta in corso nel quartiere europeo, la polizia è in tenuta anti-sommossa e aziona gli idranti. Gli agricoltori, arrivati alla sede della Ue da tutta Europa alcuni hanno addirittura lanciato bottiglie e uova contro la sede del Parlamento europeo, all’ingresso principale situato a Place de Luxembourg.

Tra Portogallo e Spagna, l’autostrada transfrontaliera N-521  è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni dalle prime ore del mattino per la protesta di centinaia di agricoltori portoghesi, che hanno effettuato un blocco stradale con almeno 20 trattori, come segnala la Guardia Civil.

Parigi è bloccata dai trattori sia sulle otto autostrade che conducono alla capitale e che sono tuttora bloccate. Nel nord, l’A1 è inaccessibile in entrambi i sensi. Verso Parigi, il blocco è a Senlis e a Roissy-en-France, vicino all’aeroporto Charles de Gaulle. Intanto l’Unione Europea intanto dà un segnale di distensione agli agricoltori europei. La Commissione europea ha infatti proposto ai coltivatori di avvalersi di deroghe per il 2024 dalle norme della politica agricola comune (Pac) che li obbligano a mantenere determinate zone non produttive. Ma le trattative saranno lunghe niente affatto semplici.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA