play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Politica

Putin, torna a parlare in pubblico. Ma bocca cucita sul weekend di paura

today26/06/2023 21

Background
share close

Vladimir Putin dopo il tentato golpe di Wagner sabato scorso, stamattina torna in video per la prima volta. Ma nessun messaggio, nessuna comunicazione ufficiale. Si trattava della cronaca dell’XI International Youth Industrial Forum Ingegneri del futuro/2023, durante il quale Putin ha fatto un intervento sul fatto che lo sviluppo e la modernizzazione dell’industria russa devono essere una priorità assoluta.

Quindi, continuando a trattare i temi della manifestazione, ha auspicato che vengano stimolate l’introduzione delle ultime tecnologie, che si adottino soluzioni digitali, standard ambientali avanzati. Ribadisce che la cooperazione di imprese, regioni, scienza, è fondamentale per aggiornare i programmi per l’istruzione professionale, la formazione e la riqualificazione del personale. E questo rinnovamento deve coinvolgere anche le industrie di base come l’ingegneria meccanica, la costruzione navale e aeronautica, la costruzione di macchine utensili e strumenti, la robotica e l’elettronica, la produzione di attrezzature industriali.

Ma nulla su quanto successo durante il weekend passato. Non una parola su Prigozhin, nessun accenno alla Wagner. Insomma come se nulla fosse accaduto. 

Ma anche l’unica apparizione ufficiale di oggi è dubbia, quella del ministro della Difesa Sergei Shoigu tra le prime file russe sul fronte ucraino. Blogger militari russi su Telegram, tra cui il canale Rybar, hanno suggerito che il ministro sia stato in visita nella regione di Belgorod venerdì, e che le immagini e il video rilasciati oggi dal ministero della Difesa russo potrebbero risalire a quel viaggio, avvenuto quindi prima dell’ammutinamento della Wagner.

Insomma molto rumore per nulla, si potrebbe dire, scomodando William Shakespeare. Ma quello che ha fatto più rumore di tutti, Yevgeny Prigozhin? Che fine ha fatto. Anche lui scomparso e in silenzio da circa ventiquattro ore. Sarebbe stato visto al Green City Hotel di Minsk, almeno a dar retta a canali Telegram russi e al Kyiv Post che però riporta media bielorussi.

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA