play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
  • cover play_arrow

    Radio K55

Musica e Spettacolo

Sanremo: seconda serata: emozioni dalle canzoni, da Giovanni Allevi, e da Giorgia

today08/02/2024 11

Background
share close

Buongiorno da Nicola Zaltieri e da Sanremo. Terminata da qualche ora anche la seconda serata del festival che si chiude già all’ 1:28, la previsione da scaletta era per l’1:40. Tutto è filato liscio anche stasera, fluido e molto ritmato. 15 cantanti in gara presentati, questa la grande novità, dai 15 concorrenti che ieri non hanno cantato. Funziona bene questa formula, rende tutto più leggero crea coesione ed empatia tra gli artisti, regala quei momenti spontanei e sinceramente imperfetti che forse sono mancati nella prima puntata. Tutti prendono il ruolo molto seriamente, a partire da Ghali, il primo a scendere le scale. Impeccabile come la seconda co-conduttrice, Giorgia, che ci ricorda ancora una volta come la sua magnifica voce sia un dono per la musica italiana nel medley di alcuni tra i suoi brani più famosi. Super standing ovation per lei. Ma la scopriamo anche spigliat,a sicura di sé, ironica e irriverente come presentatrice. Di doni sul palco invece ne ha regalati in quantità Giovanni Allevi che torna a suonare un pianoforte dopo due anni di pesante malattia. Purtroppo non è ancora terminata, il tremore delle mani é ben visibile, il corpo segnato dal dolore, ancora due vertebre fratturate, i capelli ricci, ormai tutti bianchi, che svela proprio sul palco, togliendosi la cuffia in uno dei passaggi più belli della sua testimonianza. E dice Allievi: “Quando tutto crolla e resta in piedi solo l’essenziale, il giudizio che riceviamo dall’esterno non conta più. Io sono quel che sono, come liberatorio è essere se stessi”. Nove minuti di grande emozione, di grande intensità, con tante lacrime e tanta commozione. Purtroppo non regala emozioni, e anzi sarà probabilmente il momento da dimenticare di questo festival 2024, il siparietto con John Travolta. L’attore visibilmente a disagio, prima prova ad insegnare e balla con Amadeus tre delle canzoni più iconiche della sua carriera sul palco, poi esce dall’Ariston e si cimenta insieme a Fiorello e Amadeus nel “ballo del qua qua”, ribattezzato per l’occasione “qua qua dance”. Gli passano un cappello da papero che lui non indossa nemmeno e mette subito da parte. Fiorello poi, durante viva Sanremo, racconta dell’accaduto come di una gag mal riuscita, comunicata all’attore che sembrava disponibile a prestarsi, ma che pochi minuti prima di cominciare aveva fatto capire che non sarebbe riuscita come previsto. In chiusura vi diamo la top 5 di questa sera, quindi dei 15 cantanti che si sono esibiti, votata per il 50% dal televoto e per il 50% dalla nuovissima giuria delle radio: quinto posto Mahmood Tuta Gold, quarto posto Loredana Bertè con Pazza, terzo posto Annalisa con Sinceramente, secondo posto Irama con Tu no e al primo posto Geolier con Io per me tu per te

Written by: content_creator

Rate it

0%
Radio K55 APP

GRATIS
VISUALIZZA